Piccole piattaforme aeree: quando noleggiarle?

Le piattaforme aeree sono macchinari grazie ai quali diventa possibile l’accesso ad aree di lavoro particolari come quelle poste in altezza.


Chi accede a queste aree grazie ad esse, deve naturalmente essere equipaggiato seguendo le prescrizioni fornite dalla normativa, ovvero in modo tale da garantire la necessaria sicurezza. In tal modo è possibile evitare di dover montare trabattelli o ponteggi che potrebbero intralciare i movimenti all’interno del cantiere. Proprio per questo motivo, le piattaforme piccole per noleggio a freddo sono molto richieste nel settore edile ed impiantistico, tanto da spingere all’apertura nel nostro Paese di un gran numero di aziende che praticano questa particolare modalità commerciale.

Un settore in grande crescita

Il noleggio delle piattaforme aeree a livello globale ha visto una grande crescita nel corso degli ultimi anni. Secondo uno studio condotto da IPAF, soltanto nel corso del 2015 questo tipo di macchinari ha dato vita ad un aumento del 4% in tutto il mondo, mentre i dati relativi agli anni successivi sembrano confermare il trend in atto.
A giustificare questa tendenza sono alcuni dati di fatto oggettivi, a partire proprio dalla maggiore disponibilità di macchinari. Molti noleggiatori, infatti, si sono inseriti nell’onda decidendo di integrare il parco macchine già esistente con nuove unità che sono peraltro in grado di evidenziare un livello tecnologico molto più alto, tale da renderle adatte a svariati ambiti e lavori. Il campo di intervento, si è così allargato a ai lavori di decorazione e lattoneria, alla manutenzione degli impianti, al montaggio e smontaggio di cartelloni stradali e grandi insegne, e agli interventi necessari alla copertura e al rivestimento di grandi strutture residenziali.

Altro dato che ha favorito la diffusione delle piattaforme aeree è stato il deciso miglioramento delle loro caratteristiche. In particolare vanno sottolineate le dimensioni compatte, sempre più contenute e quindi tali da rendere più facile il trasporto. Anche i sistemi di controllo e comando sono diventati sempre più semplici e intuitivi, oltre a vedere un deciso miglioramento dei parametri legati alla sicurezza. Infine i materiali più resistenti, l’introduzione della propulsione elettrica, che si fonda su batterie capaci di dare vita a lavorazioni sempre più lunghe e la necessità di una manutenzione meno impegnativa. Una serie di caratteristiche che non solo permettono di utilizzare le piattaforme aeree in maniera più intensiva, ma ne aumentano in maniera esponenziale la produttività e, quindi, la redditività.

Noleggio di piattaforme aeree: conviene?

Naturalmente la domanda che occorre porsi prima di procedere in tal senso, è la seguente: noleggiare una piattaforma aerea comporta dei reali vantaggi in termini di costi?
Se si affronta il discorso dal punto di vista della diminuzione dei costi fissi legati all’acquisto e al possesso, a partire dalla manutenzione e dall’assicurazione, il vantaggio è assolutamente visibile.

Ove si decida di praticare questa strada, infatti, l’onere di una corretta manutenzione e degli obblighi di legge collegati al macchinario rimane a carico del noleggiatore. Spetterà proprio a lui, di conseguenza, l’obbligo di fornire una macchina che rispetti le leggi vigenti in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro e salute dei lavoratori, oltre che in tema di responsabilità civile.

Per poter essere ancora più vantaggioso, però, il noleggio deve essere fatto avendo cura di rapportarsi ad un punto di noleggio non distante dal cantiere in cui il mezzo deve operare. Inoltre il macchinario prescelto deve essere in buone condizioni e immediatamente disponibile e la scelta deve poter avvenire tra un congruo numero di opzioni, in modo da reperire ciò che effettivamente serve.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *